CORONAVIRUS 9 – DL 34/2020 art.124 Cessione mascherine e altri DPI

Dal 19.05.2020 al 31.12.2020 si applica alla cessione di mascherine e altri DPI il regime di esenzione IVA. Dal 01.01.2021 i beni elencati nell’art.124 saranno sottoposti ad aliquota del 5%.

Per maggiori informazioni si prega di rivolgersi al ns ufficio assistenza@siacinformaticasrl.com

Riportiamo l’articolo 124 intero come da Gazzetta Ufficiale:

Art. 124
Riduzione aliquota IVA per le cessioni di beni necessari per il
contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19

  1. Alla tabella A, parte II-bis, allegata al decreto del Presidente
    della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, dopo il numero 1-ter, e’
    aggiunto il seguente: “1-ter.1. Ventilatori polmonari per terapia
    intensiva e subintensiva; monitor multiparametrico anche da
    trasporto; pompe infusionali per farmaci e pompe peristaltiche per
    nutrizione enterale; tubi endotracheali; caschi per ventilazione a
    pressione positiva continua; maschere per la ventilazione non
    invasiva; sistemi di aspirazione; umidificatori; laringoscopi;
    strumentazione per accesso vascolare; aspiratore elettrico; centrale
    di monitoraggio per terapia intensiva; ecotomografo portatile;
    elettrocardiografo; tomografo computerizzato; mascherine chirurgiche;
    mascherine Ffp2 e Ffp3
    ; articoli di abbigliamento protettivo per
    finalita’ sanitarie quali guanti in lattice, in vinile e in nitrile,
    visiere e occhiali protettivi, tute di protezione, calzari e
    soprascarpe, cuffie copricapo, camici impermeabili, camici
    chirurgici; termometri; detergenti disinfettanti per mani; dispenser
    a muro per disinfettanti; soluzione idroalcolica in litri; perossido
    al 3 per cento in litri; carrelli per emergenza; estrattori RNA;
    strumentazione per diagnostica per COVID-19; tamponi per analisi
    cliniche; provette sterili; attrezzature per la realizzazione di
    ospedali da campo;”.
  2. Per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19,
    le cessioni di beni di cui al comma 1, effettuate entro il 31
    dicembre 2020, sono esenti dall’imposta sul valore aggiunto
    , con
    diritto alla detrazione dell’imposta ai sensi dell’articolo 19, comma
    1, del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n.
    633.
  3. Alle minori entrate derivanti dal presente articolo valutati in
    257 milioni di euro per l’anno 2020 e 317,7 milioni di euro annui a
    decorrere dall’anno 2021, si provvede ai sensi dell’articolo 265. *** ATTO COMPLETO *** Page 114 of 224https://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario 20/05/2020

FTEL 38 – Nuovo tracciato xml

A causa del coronavirus é stato rinviato il termine per la trasmissione delle fatture elettroniche allo SDI del nuovo tracciato al 01.01.2021. Il termine precedente era del 01.10.2020.

Dal 01.10.2020 fino al 31.12.2020 lo SDI garantirà l’importazione del tracciato vecchio e di quello nuovo; dal 01.01.2021 solo di quello nuovo.

Riportiamo l’articolo di fiscooggi.it rivista online dell’Agenzia delle Entrate:

CORONAVIRUS 8 – DL 34/2020 Rilancio Italia

Finalmente il tanto atteso DL 34/2020 Rilancio Italia. Comprende una serie di misure tra , sconti IRAP, contributi a fondo perduto, rinvio installazione nuovi RT Registratori Telematici al 01.01.2021, ecobonus al 110% dal 01.07.2020 fino al 31.12.2021, ecc.

Qui il link al quadro sin-ottico dell’Agenzia delle Entrate:

Qui il link per l’articolo riassuntivo di fiscooggi.it di 24 pagine:

Qui invece il testo completo, scaricato dalla Gazzetta Ufficiale, di 224 pagine:

FTEL 37 Invio tardivo allo SDI delle fatture immediate

Citiamo dall’articolo di fiscooggi.it:

“A questo tipo di “compito” non si può applicare la norma che sposta al primo giorno lavorativo successivo le scadenze per l’esecuzione di versamenti e adempimenti fiscali”

e ancora:

La trasmissione allo SDI della fattura immediata, eseguita oltre il dodicesimo giorno dalla effettuazione dell’operazione – come stabilisce art. 21 del decreto IVA, ma comunque entro i termini della liquidazione periodica, é punibile con la sanzione da 250 a 2.000 euro per ciascuna operazione tardivamente documentata. Un po’ meno se si sfruttano gli sconti del ravvedimento operoso.”

L’articolo di fiscooggi.it:

La risposta dell’Agenzia delle Entrate:

App SWING e-shop

IMD Impresa digitale

E’ tempo di raggiungere anche il consumatore finale con semplici app che ne favoriscano l’avvicinamento.

SWING e-shop fa parte della famiglia SWING Mobile ed è progettata per un facilissimo utilizzo: selezione degli articoli che si vuole acquistare e invio immediato dell’ordine di acquisto.

SWING e-shop è adatto alla azienda che vende direttamente a privati e/o aziende e vuole dotarli di una propria app aggiornandoli sulle novità e promozioni per farli sentire vicini.

Per una completa informazione su SWING Mobile si veda:

CORONAVIRUS 7 – DL 23/2020 e Circolare 9/E/2020

L’Agenzia delle Entrate ha emanato la circolare 9/E/2020 per l’applicazione del DL 23/2020 Liquidità:

Tra gli argomenti trattati:

– Sospensione dei versamenti tributari

– Termini di consegna e di trasmissione telematica della CU 2020

– Semplificazioni per il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche

– Credito di imposta per le spese di sanificazione e per l’acquisto di dispositivi di protezione nei luoghi di lavoro

CORONAVIRUS 3 – Ulteriori disposizioni del 23.03.2020

Come stabilito dal DL del 23.03.2020 SIAC Informatica, che ha ATECO 62.02, non rientra tra le aziende che interrompono l’attività.

Pertanto possiamo continuare a dare assistenza con il personale in smart working.

Per metterVi in comunicazione con i nostri operatori Vi chiediamo di comunicare le richieste inviando una email a:

assistenza@siacinformaticasrl.com

Riportiamo il testo del DL del 23.03.2020:

DINT dichiarazioni d’intento

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il Provvedimento 96911/2020 per la attuazione dell’art. 12-7 del DL 34/2019.

Le nuove regole prevedono che l’esportatore abituale, per la emissione di una dichiarazione di intenti (di seguito DINT), non dovrà più annotare sul proprio registro estremi e valori né inviarla al fornitore. Con la nuova modalità l’Agenzia delle Entrate, inserirà automaticamente la DINT nel cassetto fiscale del fornitore attribuendogli un nr di protocollo alla ricezione dell’esportatore abituale.

Il fornitore, prima di emettere la fattura, dovrà accedere al proprio cassetto fiscale, scaricare la lettere di intenti. Nella fattura dovrà indicare il nr di protocollo predetto obbligatoriamente.

Di seguito il link al Provvedimento con nostre evidenze:

FTEL35 Tempo di bilanci e novità per le e-fatture

Da fiscooggi.it, rivista online dell’Agenzia delle Entrate, riportiamo il seguente articolo con ns evidenze:

Nella prima parte l’articolo illustra che le FTEL sono oltre 2 miliardi all’anno, che il 55% avviene B2B (business to business) e il 45% tra B2C (business to consumer), che sono stati bloccati evasioni per quasi 1 miliardo di Euro e che il maggior gettito IVA sale da 101,1 a 104,6 miliardi di Euro.

Nella seconda parte l’articolo elenca delle novità nelle informazioni da inserire nelle FTEL che diverranno obbligatorie dal 01.10.2020.