CORONAVIRUS 8 – DL 34/2020 Rilancio Italia

Finalmente il tanto atteso DL 34/2020 Rilancio Italia. Comprende una serie di misure tra , sconti IRAP, contributi a fondo perduto, rinvio installazione nuovi RT Registratori Telematici al 01.01.2021, ecobonus al 110% dal 01.07.2020 fino al 31.12.2021, ecc.

Qui il link al quadro sin-ottico dell’Agenzia delle Entrate:

Qui il link per l’articolo riassuntivo di fiscooggi.it di 24 pagine:

Qui invece il testo completo, scaricato dalla Gazzetta Ufficiale, di 224 pagine:

FTEL 37 Invio tardivo allo SDI delle fatture immediate

Citiamo dall’articolo di fiscooggi.it:

“A questo tipo di “compito” non si può applicare la norma che sposta al primo giorno lavorativo successivo le scadenze per l’esecuzione di versamenti e adempimenti fiscali”

e ancora:

La trasmissione allo SDI della fattura immediata, eseguita oltre il dodicesimo giorno dalla effettuazione dell’operazione – come stabilisce art. 21 del decreto IVA, ma comunque entro i termini della liquidazione periodica, é punibile con la sanzione da 250 a 2.000 euro per ciascuna operazione tardivamente documentata. Un po’ meno se si sfruttano gli sconti del ravvedimento operoso.”

L’articolo di fiscooggi.it:

La risposta dell’Agenzia delle Entrate:

App SWING e-shop

IMD Impresa digitale

E’ tempo di raggiungere anche il consumatore finale con semplici app che ne favoriscano l’avvicinamento.

SWING e-shop fa parte della famiglia SWING Mobile ed è progettata per un facilissimo utilizzo: selezione degli articoli che si vuole acquistare e invio immediato dell’ordine di acquisto.

SWING e-shop è adatto alla azienda che vende direttamente a privati e/o aziende e vuole dotarli di una propria app aggiornandoli sulle novità e promozioni per farli sentire vicini.

Per una completa informazione su SWING Mobile si veda:

CORONAVIRUS 7 – DL 23/2020 e Circolare 9/E/2020

L’Agenzia delle Entrate ha emanato la circolare 9/E/2020 per l’applicazione del DL 23/2020 Liquidità:

Tra gli argomenti trattati:

– Sospensione dei versamenti tributari

– Termini di consegna e di trasmissione telematica della CU 2020

– Semplificazioni per il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche

– Credito di imposta per le spese di sanificazione e per l’acquisto di dispositivi di protezione nei luoghi di lavoro

CORONAVIRUS 6 – DL 23/2020 Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese

Riportiamo il DL 23/2020 pubblicato il 08.04.2020 completo anche dell’Allegato 1.

Contiene importanti novità in termini di concessione di credito alle imprese garantito dallo Stato. Ne riportiamo alcune:

1. Finanziamenti fino al massimo 6 anni di durata e preammortamento di 24 mesi al massimo;

2. Importo finanziabile fino al massimo del 25% del fatturato dell’anno 2019; oppure il doppio del costo del personale sostenuto dall’impresa nel 2019;

3. Dilazioni dei versamenti relativi a iva e contributi INPS per i mesi di aprile e maggio 2020.

Vincoli: l’impresa non deve approvare la corresponsione di dividendi o il riacquisto di azioni nel corso del 2020; assume l’impegno a gestire i livelli occupazionali attraverso accordi sindacali;

Minori incombenze: ad esempio l’attuazione del Codice della Crisi di Impresa partirà dal 01.09.2021.

CORONAVIRUS 5 – Tax credit a Imprese e società

Importante intervento del Legislatore. Citiamo dall’articolo di fiscooggi (rivista online dell’Agenzio delle Entrate):

Un credito in soccorso Con l’articolo 55, lo stesso legislatore ha teso una mano alle società che cedono, entro il 31dicembre 2020, crediti deteriorati, cioè vantati nei confronti di debitori inadempienti, che non pagano da oltre novanta giorni. A queste ha offerto la possibilità di trasformare in credito
d’imposta una quota di attività per imposte anticipate (Dta – deferred tax assets) riferite a determinati componenti, per un ammontare proporzionale al valore dei crediti deteriorati, sia di natura commerciale sia bancaria, che vengono ceduti.”

Di seguito l’articolo:

CORONAVIRUS 3 – Ulteriori disposizioni del 23.03.2020

Come stabilito dal DL del 23.03.2020 SIAC Informatica, che ha ATECO 62.02, non rientra tra le aziende che interrompono l’attività.

Pertanto possiamo continuare a dare assistenza con il personale in smart working.

Per metterVi in comunicazione con i nostri operatori Vi chiediamo di comunicare le richieste inviando una email a:

assistenza@siacinformaticasrl.com

Riportiamo il testo del DL del 23.03.2020:

CORONAVIRUS 1

In conseguenza del DPCM del 08.03.2020 e integrazioni del 09.03.2020 “Misure urgenti di contenimento del contagio nel territorio nazionale” SIAC Informatica intende adeguarsi alle disposizioni ministeriali e ha adottato le seguenti misure:

  1. presenza in sede di personale di assistenza ridotto dalle ore 8:30 – 12:30 e 14:30 – 17:30;
  2. smart working per il restante personale con il medesimo orario;

In conseguenza alla ridotta presenza la risposta al telefono potrà subire attese rilevanti; pertanto consigliamo di inviare una email all’indirizzo:

assistenza@siacinformaticasrl.com

Le email verranno lette in parallelo anche dal personale in smart working che provvederà a processarle.

Confidiamo che questa situazione di contagio, limitando compresenze e spostamenti, si risolva al più presto.