LIPE 1 – Liquidazione Iva PEriodica al via

Un nuovo acronimo: LIPE Liquidazione Iva PEriodica.

Riprendiamo dall’articolo di fiscooggi.it (sito divulgativo dell’Agenzia delle Entrate):

Il decreto legge 41/2021 (art. 1, comma 10) “interviene ancora una volta sull’articolo 4 del Dlgs 127/2017, disponendo un ulteriore spostamento in avanti dell’avvio sperimentale del processo di semplificazione degli adempimenti a carico dei soggetti passivi Iva.

Sono due in sintesi le date importanti:

la predisposizione delle bozze dei registri IVA e delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche (LIPE) é rinviata alle operazioni effettuate a partire del 01.07.2021;

la bozza della Dichiarazione annuale Iva sarà messa a disposizione dei soggetti passivi a decorrere dalle operazioni poste in essere dal 01.01.2022. Si tratta quindi della dichiarazione che dovrà essere presentata entro il mese di aprile 2023.”

Ricordiamo inoltre che:

– con il 01.01.2021 sono entrate in vigore i nuovi dettagli Iva da N2.1 – N6.9 ed inoltre é possibile trasmettere allo SDI i documenti integrativi da TD16 reverse charge al TD27 autofatture per omaggi (vedasi qui sotto link alla Guida completa);

– per avere coincidenza tra i Registri Iva predisposti dalla Agenzia delle Entrate e la propria Contabilità é necessario trasmettere allo SDI tutti i nuovi tipi documento (dal TD16 reverse charge al TD27 autofatture per omaggi);

– dal 01.01.2022 non esiste più l’obbligo di trasmissione dell’Esterometro in quanto sostituito dall’invio dei predetti TD16-TD20).

SIAC Informatica ha predisposto in tal senso nuove funzionalità che permettono di creare e trasmettere allo SDI i nuovi tipi documento direttamente a partire dalla Contabilità semplificando l’onere per gli operatori amministrativi e riducendo la possibilità di errori e dimenticanze.

Ulteriori approfondimenti:

FTEL2 – 3 On line la Guida alla compilazione dell’Agenzia delle Entrate del 18.12.2020 – SIAC Informatica – Gestionali e Contabilità

CLPI – CFER Comunicazioni trimestrali all’Agenzia delle Entrate – ultimi giorni

Rammentiamo che il 31.05 scade il termine per la spedizione trimestrale della Comunicazione Liquidazione IVA Periodica e dalle CFER Comunicazione delle Fatture Emesse e Ricevute (per la CFER si può optare per l’invio semestrale) relative al primo trimestre 2018.

Contatta il nostro ufficio assistenza per qualsiasi informazione in merito:

email: assistenza@siacinformaticasrl.com

tel: 0434-572922

 

CLPI e CFER Trasmissione delle Comunicazioni finali relative all’anno 2017

Ricordiamo la prossima scadenza  degli adempimenti previsti dal DL 193/2016 art.4.

Entro il 28.02.2018 vanno trasmesse all’Agenzia delle Entrate:

  • la CLPI Comunicazione Liquidazione Periodica IVA relativa al 4 trimestre 2017;
  • la CFER Comunicazione delle Fatture Emesse e Ricevute relative al secondo semestre 2017.

Se interessato Le chiediamo cortesemente di comunicarci tramite email la necessità di avere un appuntamento al nuovo server di posta: assistenza@siacinformaticasrl.com

Ufficio CRM

 

CLPI Comunicazione della Liquidazione IVA Periodica – scadenza del 30.11.2017

Ricordiamo la prossima scadenza della CLPI Comunicazione Liquidazione Periodica IVA fissata al 30.11.2017.

Se interessato Le chiediamo cortesemente di comunicarci tramite email la necessità di avere un appuntamento al nuovo server di posta: assistenza@siacinformaticasrl.com

Ufficio CRM

 

CLPI e CFER sanzioni

La risoluzione 104/E del 28.07.2017 ricorda le sanzioni per omissione o ritardata trasmissione dei dati richiesti dal DL 193/2016.

Riportiamo brevemente:

“Prevedendo tali obblighi, il D.L. n. 193 del 2016 ha, altresì, determinato gli aspetti sanzionatori legati alla loro eventuale violazione.
Nel dettaglio, per l’omissione o l’errata trasmissione dei dati delle fatture, ha previsto l’applicazione della sanzione amministrativa di euro 2 per ogni fattura, con un limite massimo di euro 1.000 per ciascun trimestre. Ha inoltre, disposto la riduzione alla metà, entro il limite massimo di euro 500, della medesima sanzione se la trasmissione è effettuata entro i quindici giorni successivi alla scadenza ordinaria, ovvero se, nel medesimo termine, è effettuata la trasmissione corretta dei dati.”

Per il testo completo della circolare:

RISOLUZIONE+N_104+DEL+28-07-2017

CLPI Comunicazione della liquidazione IVA periodica e CFER Comunicazione delle Fatture Emesse e Ricevute – Rinvio della trasmissione al 28.09.2017 per le sole CFER

Dal sito di Fisco Oggi dell’Agenzia delle Entrate, riprendiamo l’articolo che comunica il rinvio al 28.09.2017 della trasmissione delle CFER Comunicazione delle fatture emesse e ricevute.

Non viene data specifica della CLPI Comunicazione liquidazione IVA del secondo trimestre 2017 per cui si presume che il termine sia rimasto al 16.09.2017.

Di seguito l’articolo completo comprensivo del link al comunicato del MEF Ministero dell’economia e delle finanze.

fiscooggi.it_-_comunicazione_dati_fattureinvio_prorogato_al_28_settembre

CLPI Comunicazione della liquidazione IVA periodica e CFER Comunicazione delle Fatture Emesse e Ricevute

Ricordiamo nuovamente che entro il giorno 16 settembre 2017 vanno spedite le Comunicazioni relative alle Fatture Emesse e Ricevute (di seguito CFER); al momento non ci sono indicazioni di slittamento.

E’ possibile richiedere al nostro Ufficio di Assistenza l’aggiornamento del programma CLPI – CFER modificato secondo le recentissime (11 agosto 2017)  istruzioni dell’Agenzia delle Entrate.

Entro il 16 settembre 2017 vanno spedite le CFER dei primi 6 mesi e le CLPI del secondo trimestre 2017.

 

 

CFER Comunicazione delle Fatture Emesse e Ricevute

Ricordiamo che entro il giorno 16 settembre 2017 vanno spedite le Comunicazioni relative alle Fatture Emesse e Ricevute (di seguito CFER).

Per chi voglia prendersi in anticipo é possibile richiedere l’aggiornamento del programma CLPI Comunicazione Liquidazione Iva Periodica modificato secondo le recentissime istruzioni dell’Agenzia delle Entrate.

Il programma in particolare consente di effettuare i primi controlli su Anagrafiche e Codici Iva soprattutto su quelle che erano escluse dallo scorso Spesometro (2016).

Entro il 16 settembre 2017 vanno spedite le CFER dei primi 6 mesi e le CLPI del secondo trimestre 2017.

 

 

 

CLPI Comunicazione Liquidazione Periodica IVA – rinvio della trasmissione entro il 12.06.2017

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito gli ultimi dubbi. E’ approvato il rinvio del termine ultimo per la trasmissione al 12.06.2017. Per maggiori informazioni si consulti  l’articolo allegato di Fiscooggi.it (la rivista dell’Agenzia delle Entrate) del 29.05.2017.

fiscooggi.it_-_dati_liquidazioni_periodiche_iva_lagenzia_dirime_gli_ultimi_dubbi_x0530

o direttamente alla pagina dell’Agenzia:

il rinvio è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale a pagina 41:

gazz uff 20170530 rinvio Comunicazione Liquidazione Periodica IVA

CLPI Comunicazione Liquidazione Periodica IVA – CFER Comunicazione Fatture Ricevute ed Emesse

E’ in distribuzione il nuovo programma dichiarativo in quanto è entrato in vigore quanto previsto dall’articolo 4 del DL 193/2016 convertito in Legge 255/2016.

Le scadenze per l’ anno 2017 sono:
– CLPI  Comunicazione Liq.Iva Periodica 1 trimestre 2017                             31/05/2017
– CLPI  Comunicazione Liq.Iva Periodica 2 trimestre 2017                             16/09/2017
– CLPI  Comunicazione Liq.Iva Periodica 3 trimestre 2017                             30/11/2017
– CLPI  Comunicazione Liq.Iva Periodica 4 trimestre 2017                             28/02/2018
– CFER Comunicazione Fatture Emesse e Ricevute 1 semestre 2017          16/09/2017
– CFER Comunicazione Fatture Emesse e Ricevute 2 semestre 2017          28/02/2018

Il nuovo adempimento comporta un controllo molto approfondito sui dati trasmessi per i motivi che seguono:

a) la CLPI riporta dei totali che devono combaciare con la relativa CFER; si ricorda che per i mensili vanno inviate una Comunicazione per mese;

b) le CFER contengono i dettagli del castelletto IVA di ciascuna fattura; quindi per ciascuna fattura emessa ad esempio ad un cliente, questi avrà una CFER come fattura ricevuta con gli stessi dettagli. E di conseguenza un controllo incrociato da parte dell’Agenzia delle Entrate è molto semplice con i mezzi informatici a disposizione.

Al contrario lo Spesometro appena cessato permetteva di raggruppare le fatture per singolo cliente o fornitore e quindi di esporre la somma degli imponibili e della relativa imposta; Oltre a ciò, il vecchio Spesometro permetteva di non inserire le fatture elencate nelle black list e di non inserire le fatture verso gli enti pubblici.